Luogo

Teatro Massimo Bellini
Via Giuseppe Perrotta, 12, Catania, 95131 CT, Italia
Categoria

Data

Nov 02 2019 - Nov 03 2019

Concerto sinfonico-corale

Orchestra e Coro del Teatro Massimo Bellini
Manuela Cucuccio soprano
Stefania Giusti oboista
Davide Galaverna direttore
Luigi Petrozziello maestro del coro

durata: 75 minuti (più un intervallo)

Programma
Vincenzo Bellini
dal Pirata,

Sinfonia
da I Puritani,

Introduzione «- All’erta. – All’erta»
da La sonnambula,
Recitativo e Cavatina di Amina «Care compagne» – «Come per me sereno»
Coro atto II «Qui la selva è più folta ed ombrosa»

da I Puritani,
Scena di Elvira «Qui la voce sua soave»
Coro atto II «Piangon le ciglia – si spezza il cor… »
Concerto per oboe e orchestra in mi bemolle maggiore
Risoluto allegro
Larghetto cantabile
Allegro polonese

da I Capuleti e i Montecchi,
Recitativo e Romanza di Giulietta
«Eccomi in lieta vesta… Eccomi adorna…» – «Oh! quante volte, oh, quante»

Sinfonia
da La Straniera,
Coro atto I «Voga, voga, il vento tace»

da La sonnambula,
Scena e Aria di Amina «Ah! non credea mirarti»

da Norma,
Sinfonia

Si diploma in contrabbasso al Conservatorio di Musica “A. Boito” di Parma, perfezionandosi poi con G. Karr e W. Guttler e con Franco Petracchi all’Accademia Chigiana.

Dal 1991 al 1996 collabora con le orchestre de “I Pomeriggi Musicali” di Milano, dell’Arena di Verona, della Svizzera Italiana di Lugano, e in qualità di primo contrabbasso con l’Orchestra Sinfonica di Sanremo.

Allo studio del contrabbasso affianca quello della fisarmonica, ottenendo importanti riconoscimenti a vari Concorsi internazionali: tra gli altri il terzo premio al Concorso internazionale Città di Vercelli (1990) e il terzo premio al Concorso internazionale di musica da camera Città di Castell’Arquato (1988).

Collabora con “I Solisti Veneti” diretti da Claudio Scimone e con l’Orchestra da Camera Italiana diretta da Salvatore Accardo. Docente alle “Settimane Musicali” di Montedoro, dal 1998 è primo contrabbasso nell’Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania.

Si è laureata in Canto lirico con il massimo dei voti nella sua città natale. Vincitrice di numerosi concorsi lirici (Giuseppe Di Stefano “I giovani e l’opera” e As.Li.Co.), ha iniziato giovanissima una brillante carriera che l’ha vista applaudita interprete di opere di Pergolesi (Il Flaminio, La serva padrona), Gluck (Orfeo ed Euridice), Mozart (Bastien und Bastienne, Le nozze di Figaro, Don Giovanni, Die Zauberflöte), Rossini (Il Turco in Italia), Donizetti (Il campanello, Don Pasquale, L’elisir d’amore), Bizet (Carmen), Verdi (Rigoletto, Un ballo in maschera), Puccini (La bohème, La rondine), Lehár (La vedova allegra), fino a Rota (Il cappello di paglia di Firenze) e Menotti (The Telephone).

Ha collaborato con importanti direttori d’orchestra quali Zoltan Pesko, Gustav Kuhn, Steven Mercurio, José Cura, Will Humburg, Salvatore Percacciolo, Andrea Sanguineti, Giampaolo Bisanti, Sergio Alapont, Alberto Veronesi, Giovanni Di Stefano, nonché con registi quali Michele Mirabella, Luca Verdone, Vittorio Sgarbi, Gabriele Rech, Ivan Stefanutti, Elena Barbalich. Svolge anche un’intensa attività concertistica.

Primo oboe nell’Orchestra del Teatro Massimo di Catania, è nata a Firenze dove nel 1985 si è diplomata in Oboe con il massimo dei voti al Conservatorio “Cherubini”. Nello stesso anno è finalista alle selezioni per l’E.C.Y.O. e si perfeziona con Gordon Hunt, Luca Vignali e all’Accademia Chigiana di Siena con Hans-Jörg Schellenberger.

Vincitrice di diversi premi (Premio speciale alla XI edizione del Concorso internazionale di Caltanissetta con il Quintetto di fiati belliniano), ha inciso per Rodolphe ed effettuato registrazioni per la RAI. Come solista ha collaborato con diverse orchestre, tra le quali la Camerata Polifonica Siciliana, i Nuovi Cameristi Italiani, l’Orpheus Ensemble, l’Orchestra da camera Stesichoros. Ha effettuato diverse tournée in Italia e all’estero (Lituania, Brasile, Indonesia, Turchia, Russia, Argentina, Giappone, Norvegia), riscuotendo ovunque successo di pubblico e di critica. Come primo oboe ha collaborato con l’Orchestra del Collegium Musicum di Bamberg in Germania, con il Teatro dell’Opera di Roma e con l’Orchestra Medicea Laurenziana di Firenze.

Biglietti

2 Novembre – 20.30
Turno A

Repliche

3 Novembre – 17.30
Turno B

Tags: